next up previous contents
Next: Cambiamo nome. (mv) Up: Le operazioni con i Previous: Scegliere dei bei nomi   Contents

Rimandare i file all'età della pietra (rm)

I file si possono anche cancellare utilizzando il comando rm, remove in inglese. rm funziona cosi:




width


$ rm nome_del_file_che_voglio_cancellare


width

Ora provate a cancellare il file che contiene la nostra copia del primo Canto della Divina Commedia.




width


quest@medialab:$ rm canto


width

È possibile cancellare anche un lista di file basta scrivere qualcosa come:




width


$ rm nome_primo_file nome_secondo_file nome_terzo_file


width

Attenzione: una volta cancellato un file, anche per l'hacker più esperto sarebbe quasi impossibile recuperarlo. Quindi per essere sicuri di non cancellare file utili sarebbe una buona cosa utilizzare l'opzione -i del comando rm che così facendo ci chiederà, ogni volta che cancella un file, la conferma dell'operazione.




width


quest@medialab:$ rm i canto 
rm: remove `canto'? 
quest@medialab:$


width

Bisogna sbarazzarsi dell'immondizia!! Cancellare i file che non servono più è una buona abitudine che è ben prendere per almeno due motivi:

  1. Avere molti filesinutili crea confusione;
  2. i file occupano spazio su disco e solitamente un buon amministratore di sistema ci chiederà di fare spazio cancellando tutto il surplus.
D'altro canto, è una buona idea creare copie extra dei file. Se per esempio stessimo lavorando su una relazione da tre settimane, facendone una copia in più al giorno, saremmo sicuri di poter recuperare una versione precedente della relazione qualora avessimo apportato una qualche stupida modifica nell'ultimo lavoro.


next up previous contents
Next: Cambiamo nome. (mv) Up: Le operazioni con i Previous: Scegliere dei bei nomi   Contents
angelo 2003-02-09