next up previous contents
Next: La modifica dell'ambiente Up: Approfondimento tecnico Previous: Approfondimento tecnico   Contents

Il vostro editor preferito

Smanettate un po' con gli editor di cui abbiamo parlato. Spontaneamente comincerete a preferire uno piuttosto che un altro.

Facciamo il caso che abbiate scelto joe e seguite queste istruzioni.

Verificate dove si trova il programma attraverso un comando del tipo:




width


$ whereis joe 


width

oppure




width


$ locate joe


width

Se l'interprete non capisce whereis o locate, localizzate il programma con un find. In ogni caso appuntatevi il percorso completo, che sarÓ una cosa del tipo: /usr/bin/joe.

Ora cercate di capire quale sia la vostra shell.

Il metodo pi¨ rapido Ŕ quello di vederlo direttamente dall'elenco degli utenti, che Ŕ un file che si chiama passwd (omonimo del programma che vi permette di cambiare la password) e che sta sotto la directory /etc. Lanciate un grep su di esso cercando il vostro username come nell'esempio.




width


$ grep luther /etc/passwd 


width

Annotate l'ultima parte della risposta. Se dopo il percorso (solitamente /bin o /usr/bin) c'Ŕ qualcosa come sh, ash, o bash avete una Bourne Shell. Se invece vi dice csh o tcsh allora Ŕ una shell C.

Tornate nella vostra home directory e lanciate il vostro editor preferito invocando .profile per la Bourne shell o .login per la shell C. Facciamo il caso che abbiate una bash.




width


$ joe .profile 


width

Se il file esiste non toccate niente di quello che c'Ŕ giÓ dentro (altrimenti non Ŕ detto che la prossima volta che aprirete un colloquio il computer sia felice di rivedervi) e limitatevi ad aggiungere come ultima riga:




width


export EDITOR=/usr/bin/joe


width

Se invece la vostra Ŕ una shell C, la riga da inserire sarÓ:




width


set editor=(/usr/bin/joe)


width

Salvate il file e chiudete il colloquio.

Dalla prossima volta, (quasi) qualsiasi programma debba appoggiarsi a un editor sceglierÓ automagicamente il vostro.


next up previous contents
Next: La modifica dell'ambiente Up: Approfondimento tecnico Previous: Approfondimento tecnico   Contents
angelo 2003-02-09