next up previous contents
Next: Il gestore della scrivania Up: Aprite le finestre, le Previous: Aprite le finestre, le   Contents

Gli infissi e i topi

GUI è il solito acronimo da tre lettere tanto amato dai programmatori. Sta per Graphical User Interface (interfaccia grafica utente) e si riferisce all'ambiente di lavoro grafico.

Fino a ora avete lavorato su console rigorosamente testuali, incapaci di visualizzare alcunché di grafico e quello che avete visto sullo schermo era composto da solo da lettere e numeri tutti della stessa grandezza; per comunicare con l'interprete di comandi lunico mezzo è stata la tastiera. La GUI invece vi fa lavorare con programmi dall'aspetto più grazioso, che occupano lo schermo solo per la dimensione che volete e fa un forte uso di una graziosa periferica chiamata mouse.

Se lavorate con più programmi, vi permette di visualizzarli tutti contemporaneamente. Ogni programma gira nella sua finestra, cioè in una porzione dello schermo nel quale visualizza il suo funzionamento. Le finestre possono essere spostate, rimpicciolite, allargate, nascoste, persino mandate su un altro schermo virtuale. Avendo però un solo monitor e una sola tastiera, i vostri comandi possono riferirsi a una sola finestra per volta. Anche se tutte le finestre aperte continuano a far funzionare il programma che ospitano, quella sulla quale potete operare è la finestra attiva.


next up previous contents
Next: Il gestore della scrivania Up: Aprite le finestre, le Previous: Aprite le finestre, le   Contents
angelo 2003-02-09